Prestiti veloci in banca o prestiti in 24 ore online: cosa conviene?

Indice dei contenuti

Come definire un finanziamento?

Con il termine finanziamento di solito si intende un prestito, con la caratteristica di presentare una certa cifra in denaro. Questa può venire concessa da un istituto o da una società di credito autorizzata. Ma è necessario possedere dei requisiti per richiedere e ottenere un finanziamento.

Requisiti necessari per richiedere un finanziamento

Qui di seguito si riportano i requisiti senza i quali non è possibile richiedere un finanziamento:

compimento del diciottesimo anno di età,
aver la possibilità di dimostrare di possedere un reddito tale da garantire il rimborso delle rate del prestito.

C’è da dire che in ogni caso la banca potrebbe non accogliere il prestito, anche in presenza di questi requisiti, per diversi motivi:

la somma che viene richiesta potrebbe essere troppo elevata in rapporto al reddito percepito,
vista l’impegno in altri finanziamenti, la banca non è pronta ad accoglierne un altro.

Ogni volta che decidiamo di chiedere un prestito, dobbiamo domandarci se possediamo tutti questi requisiti, e soprattutto se siamo in grado di restituire nei tempi adeguati la somma richiesta.

In cosa risiede la differenza tra Prestito e Finanziamento?

Il prestito personale e il finanziamento rappresentano due diverse tipologie di credito al consumo, questo significa che sono due modi diversi di ottenere della liquidità extra.

La differenza sostanziale tra queste due modalità, è la seguente:

  • il prestito personale non è finalizzato all’acquisto di un bene o di un servizio, ma ha lo scopo di appropriarsi di denaro liquido. Questo è direttamente spendibile e chi lo richiede, ha la possibilità usarlo per soddisfare subito, ogni sua esigenza. Invece i finanziamenti hanno lo scopo di acquistare un bene determinato e possono prevedere il pagamento diretto al venditore

Quindi il finanziamento finalizzato, può prevedere di diverse tipologie:

prestito auto,

prestito per ristrutturazioni,

un consolidamento debiti.

Se ad esempio si vuole comprare una macchina nuova, dovremo far presente il modo in cui pensiamo di pagare, quindi se in contanti o a rate. Se opteremo per le rate, questo atto della vendita sarà contestuale all’apertura di un finanziamento che poi si concluderà solo con il rimborso totale della cifra in questione.

Anche in questa situazione, l’apertura del finanziamento richiede la valutazione della nostra posizione reddituale. Quindi dobbiamo guadagnare una certa cifra nella finestra temporale di un anno, e inoltre dobbiamo avere tutti i requisiti necessari ovviamente.

Cos’è un prestito bancario?

Il prestito bancario rappresenta un finanziamento di una certa somma in denaro da parte delle banche o degli istituti di credito autorizzati. In particolare esistono due diverse tipologie di prestito bancario. Parliamo del prestito personale, che ha le sue regole, e la sua genericità legata alla persona. Questo significa, per farci intendere, che questo tipo di prestito non deve essere usato per un prodotto e scopo preciso. Si richiede semplicemente per esigenza di denaro, e chi lo richiede è libero di spendere i soldi come preferisce. C’è da dire però che ci sono banche che esigono un preventivo della spesa che pensiamo di fare, per potersi organizzare e avere maggiori garanzie.

La seconda tipologia di prestito è quella finalizzata, si parla di un finanziamento che viene erogato da un istituto di credito, solitamente si tratta di una finanziaria, che è convenzionato con degli esercizi commerciali.

Il finanziamento in questione si chiama finalizzato, in quanto è orientato all’acquisto, questo tramite uno dei negozi che sono collegati alla finanziaria, di un determinato prodotto. Quindi la cifra in denaro non viene elargita al richiedente, ma viene concessa al negozio direttamente, quel negozio in cui faremo la spesa del bene preciso che abbiamo presentato.

Quali sono i requisiti per chiedere un prestito in banca?

Qui di seguito si riportano i requisiti minimi per richiedere un prestito presso una banca:

  • avere un’età che è compresa tra i 18 e 70 anni. Anche se esistono banche e delle finanziarie, le quali concedono prestiti anche a persone di età superiore, in base a considerazioni ad hoc;
  • avere un reddito di un certo tipo, e dimostrabile. Motivo per cui, al momento della richiesta della domanda, il richiedente deve presentare in banca tutta la documentazione fiscale finalizzata ad attestare la propria situazione economica;
  • possedere la cittadinanza italiana;
    essere titolare di almeno un conto corrente bancario presso lo stesso istituto di credito , presso cui stiamo per richiedere il prestito.

Prestiti personali online: a chi sono rivolti?

I prestiti personali online sono rivolti a tutti, in base però al prodotto finanziario prescelto e all’istituto di credito, ci sono delle differenze. Infatti potrebbero essere rivolti non solo ai lavoratori dipendenti, i quali possono accertare il reddito con una busta paga, ma anche a chi lavora in proprio e chi non lavora per nulla.

Esistono, infatti, dei prestiti realizzati per soddisfare le esigenze di disoccupati, oppure di studenti che non hanno un lavoro, oppure per chi guadagna attraverso l’affitto di immobili.

In base alla tipologia del richiedente, le garanzie necessarie potrebbero  variare e quindi bisogna informarsi bene.

Potrebbe infatti essere necessaria la firma di un garante o l’ipoteca su un immobile di proprietà, per quanto concerne il richiedente del finanziamento.

Tempistiche richieste: prestito online, i vantaggi

I tempi richiesti per ottenere un prestito personale online sono decisamente più ridotti, rispetto a quelli previsti se si richiede un prestito in banca. Quindi se dovessimo scegliere un prestito più rapido, non sbagliamo ad affidarci alla modalità online.

Inoltre un altro vantaggio risiede nel risparmiare molto tempo, da una parte perché non è più necessario fissare un appuntamento con un consulente e recarsi presso l’istituto bancario, dall’altra parte in quanto c’è la comodità di poterli richiedere in ogni orario.

Esito della richiesta in 24 ore

In particolare l’esito della richiesta online, non arriva solo in pochi giorni, addirittura in 24 ore per i prestiti veloci. Quindi non è affatto necessario aspettare settimane su settimane, anche mesi, come accadeva e accade tuttora in banca.

Inoltre per quanto concerne il versamento del capitale concesso sul conto corrente del richiedente, questo risulta davvero molto veloce. Accade poi che diverse banche online accreditano la somma nell’arco della stessa giornata, ma nello specifico per coloro che possiedono un conto corrente aperto presso di loro.

Quindi per avere accesso a questa rapidità, a volte è necessario rispettare alcuni requisiti, come ad esempio ricevere lo stipendio su quel conto corrente o averci già versato cifre in modo regolare.

Tassi di interesse per prestiti online

Inoltre ci sta da ricordare che i prestiti personali fatti online permettono di usufruire di altri vantaggi. Si parla dei tassi di interesse, questi risultano più  vantaggiosi per un prestito richiesto online rispetto a quelli richiesti in banca.

Online si può ottenere un TAN che si muove all’incirca attorno al 6% e un TAEG poco superiore, ovvero intorno al 7%. Prima di richiedere un prestito ad una banca però, si consiglia di andare a consultare l’area rivolta ai finanziamenti sul sito web della propria banca. Ovvero della banca in cui abbiamo già un conto corrente aperto, per sapere bene come muoversi per richiedere in modo adeguato il prestito.

Cosa ci sta da sapere sulle cifre online

I prestiti online non hanno limiti di somma, quindi possono essere richiesti per ogni tipo di valore. Si tratta delle banche stesse e delle finanziarie, le quali devono stabilire dei limiti. Ogni banca quindi può accogliere prestiti che variano di importo massimo richiedibile.

Il vantaggio dei prestiti online consiste anche nel poter decidere in base al massimo di cifra prevista dall’istituto di credito, se passare da una banca all’altra, ma senza spostarsi fisicamente. Comodamente da casa, possiamo valutare quale banca faccia maggiormente al nostro caso. Ma bisogna ricordare che molte banche, accolgono richieste di prestito, se siamo già clienti acquisiti, quindi se abbiamo presso di loro aperto già un conto corrente.

Comunque sia accade che per la maggior parte delle banche online, gli importi vanno dai 3.000 circa ai 50.000 euro più o meno. Potrebbe anche esserci qualche variazione più o meno consistente tra un istituto di credito e l’altro.

Per quanto invece concerne le tempistiche, il tempo generalmente previsto per il rimborso parte da un minimo di un anno (con un numero di 12 rate) per gli importi più bassi,  fino a circa sette anni ( con un numero di 84 rate) per quelli più consistenti.

Alcuni istituti di credito o banche, se riguarda delle cifre molto elevate, consentono la restituzione in dieci o quindici anni anche, quindi in numero molto alto di rate, che va  dalle 120 alle 180 rate mensili più o meno. In questi casi però i requisiti sono più stringenti, e risulta abbastanza difficile poter richiedere tranquillamente prestiti molto elevati.